lunedì 6 giugno 2016

Piadina Romagnola e Crescioni!!!

Da romagnola come non potevo fare la piadina?? Ammetto che ho fatto tantissime prove prima di arrivare a questo risultato che che secondo me si avvicina molto alla piadina glutinosa!!! Qui vi propongo la versione liscia che la si può farcire come più ci piace: affettati, scquaquerone e rucola, prosciutto crudo e formaggio e chi ne ha più ne metta!!! E poi c'è il crescione si lui!! Qui nella zona del ravennate lo chiamiamo crescione ma scendendo verso Rimini Riccione lo chimano cassone!! La sua particolarità è essere una piadina farcita e poi cotta e lo trovate nelle versioni: pomodoro e mozzarella, alle erbe, patate e salsiccia, alla cipolla etc.. Ma ora vi lascio alla ricetta!!!


Ingredienti

- 250gr mix Revolution per pane pizza e dolci
- 20gr di strutto 
- 1 punta di cucchiaino dilievito per dolci consentito o bicarbonato
- 2-3gr di sale
- 150-180 ml di latte intero tiepido 

Procedimento

In una terrina mettete la farina, il lievito, il sale lontano dal lievito e lo strutto. Nel frattempo a microonde scaldate il latte, non deve essere bollente ma solo tiepido quindi vi consiglio di usare la funzione scongelamento che scalda ma non eccessivamente. Quando il latte sará pronto iniziate a versarlo nella terrina dove avete messo i restanti ingredienti ed incominciate ad impastare, aggiungete il latte fino a quando otterrete un impasto uniforme, liscio senza grumi e non appiccoso. Deve essere un panetto morbido lo capirete quando tastandolo con un dito la pasta tornerá leggermente su come se fosse elastico. A questo punto lasciatelo riposare 15 minuti nella ciotola con un'pò di pellicola. Passato questo tempo dividete in 4 o in 3 il panetto ( io l'ho diviso in tre perchè la piadina mi piace un pochino più spessa) fate delle palline da circa 100-105 gr, infarinate leggermente il piano di lavoro e le mani e iniziate ad allargare il panetto con le dite come se suonaste il pianoforte poi aiutatevi con un matterello e dategli una forma tonda ( più o meno ), una volta che le avete stese scaldate bene una piastra da crêpes o se lo avete il testo romagnolo e iniziate a cuocerle, giratele solo quando il lato a contatto con la piastra sará ben colorato, una volta girata foratela con i rebbi di una forchetta altrimenti si gonfierá troppo. Una volta cotte mettetele su una gratella oppure portatele subito a tavola per farcirle come piú vi piacciono!!!

Potete anche fare dei crescioni (qui da me si chiamano così) o cassoni, basta che una volta che avete steso la pallina la farciate come più vi piace: pomodoro e mozzarella, o con le erbette o con le patate e la salsiccia. Chiudete la piada a mezzaluna e con i rebbi della forchetta sigillate i bordi, praticate dei fori sopra e adagiate sulla piastra ben calda. Cuoceteli da ambo i lati e gustateli ancora caldi!!!!
Buon Appetito!!!



Nessun commento:

Posta un commento

print